Dicembre 3, 2022

Organizzare un concerto in piazza

Tra i vari eventi che fanno parte della cultura italiana ci sono sicuramente i concerti di piazza, che si svolgono sia nelle grandi città e che nei piccoli comuni, per  festeggiare le varie feste patronali e le sagre.

Solitamente quando si vuole organizzare un concerto o un evento in piazza ci si affida alle capacità di un’agenzia eventi Roma per esempio,  che si occupa di controllare che tutte le pratiche e i materiali necessari siano a posto.

La prima cosa da fare è quella di ottenere l’autorizzazione per usare il suolo pubblico, visto che questi sono di proprietà comunale e quindi c’è da consegnare un modulo prestampato all’ufficio tecnico di appartenenza.

Dopo aver ottenuto il permesso dal comune è importante scegliere lo spazio più adatto per la manifestazione e prima d’installare i vari stand e il palco è molto importante lasciare la zona libera per i soccorsi e una zona dove inserire i servizi igienici.

Una cosa molto importante è quella di stilare un budget per le spese da sostenere, come  affittare la varia strumentazione e il materiale per il palco e il service, che si dovrà occupare di tutto quello che riguarda il concerto: dalla backline degli artisti fino a gestire la giusta alimentazione elettrica per evitare un sovraccarico e soprattutto fare in modo che ci sia un’ottima acustica.

Un altro parametro fondamentale quando si parla di un concerto in piazza è la S.I.A.E, infatti nel caso in cui gruppi presenti eseguano delle cover è necessario compilare il verbale e pagare una cifra che può arrivare ad un massimo di € 370 per adempiere a quest’obbligo.

La scelta del gruppo che allieterà l’evento va in base al budget predisposto in precedenza. è importante scegliere un gruppo che possa piacere al pubblico. Per questo oggi si può avere l’aiuto dei vari social, per testare le preferenze dei giovani.  

Ultima cosa da fare ma non meno importante e quella di pubblicizzare l’evento, qui o ci si affida a professionisti, oppure si fa da soli sfruttando tutti i canali possibili, da quellli telemematici a quelli cartacei.

Cosa serve per un palco da  concerto

La  prima cosa da fare quando si vuole fare un concerto è quello di capire qual’è la backline, cioè le varie attrezzature  e strumenti che servono sul palco e questa dipende fondamentalmente da tipo di concerto che si vuole fare.

Altre parti fondamentali sul palco per un concerto sono le torri layer, che vengono usate per promuovere l’artista o per fare pubblicità a chi ha sponsorizzato il concerto e prevedere una copertura del palco, che può servire in caso di temporali per non rovinare l’attrezzatura.

 

Comments

comments