Settembre 20, 2020

Google partecipa alla rinascita de L’Aquila

Google ha dato un chiaro esempio di solidarietà, con un progetto “Noi  l’Aquila” rivolto a tutti, in ambito nazionale ed internazionale, ma soprattutto rivolto alla community intesa proprio come comunità basata sul rispetto e sulla cooperazione fra persone.
La tecnologia prende per mano l’uomo, lo accompagna in un percorso oltre che in progetto già “vivibile”, al quale a tutti è permesso di partecipare in maniera attiva per sostenere L’Aquila, ovvero, il popolo ed il Paese, che è patrimonio storico e culturale di tutti.
Il giorno 14 giugno, con grande orgoglio da parte degli aquilani, il progetto ha preso; Google è in prima linea a promuovere e sostenere l’aspetto vero de L’Aquila, ovvero il senso storico che riscatta il Paese dalla tragedia del terremoto 2009.
Google mette a disposizione la tecnologia, senza la quale tutto questo non sarebbe possibile; strumenti importanti, decisivi ma soprattutto d’avanguardia e diventa così protagonista del progetto della rinascita de L’Aquila.
Un progetto che trova riscontro anche nelle altre nazioni, perchè la solidarietà corrisponde al cuore di ogni popolo, permettendo a tutti di partecipare con grande ed intenso senso di umanità.
Un modo per cancellare il dolore e riportare gioia e vitalità ad un Paese che non è mai stato veramente abbattuto.
Ma Google arriva oltre a tutto questo con la piattaforma virutuale di powerd by Google www.NoiLaquila.it, messa a disposizione di tutte le persone che sentiranno il bisogno di condividere foto, video, immagini, racconti che servono a non dimenticare ma soprattutto a ricostruire L’Aquila per quello che veramente è e sempre sarà.
Per i piu’ esperti Google ha creato Google Sketch Up e Google Buiding Marker della città un progetto ed una realtà ancora piu’ vicini ed in sintonia con L’Aquila. Un progetto da sostenere quindi come una vera comunità che condivide ideali ed emozioni ma soprattutto un intenso e vero patrimonio socio-culturale.
Il progetto ha lo scopo anche di preservare obiettivi quali la rivalsa e la rivalutazione storica partendo proprio dalle origini de L’Aquila ed la rivalutazione anche della comunità web la quale si riunisce in un intento davvero immenso straordinario come rendersi partecipe del futuro di un Paese che mai ha smesso di esistere.
Tutto questo è possibile grazie anche al concetto virtuale della città oggi. Questa quindi è la possibilità che Google offre a tutti, l’innovazione tecnologica di un esperimento concreto che conduce per mano ogni utente a cui è data la possibilità di sostenere il progetto anche dal profilo umano tramandando fin da adesso alle nuove generazioni immagini,storie, racconti.
Grazie all’ausilio della tecnologia 3D è possibile avere una chiara e definita idea di quello che L’Aquila potrà diventare in un periodo relativamente breve con uno sguardo rivolto al turismo, un’intesa che all’ Aquila non deve mancare, soprattutto per riemergere e per essere rivalutata su larga scala. Meta di arte e di cultura, grazie alle origini che hanno segnato punti cruciali di storia, L’Aquila oggi è finalmente pronta per il grande passo.
Tutti devono sostare a L’Aquila, tutti sono accolti con grande gioia. Impossibile mancare all’appuntamento. Nel centro della città sono disposte speciali apparecchiature ovvero schermi LCD e postazioni pc per dimostrare a tutti cosa e quanto è possibile fare e creare grazie al concetto innovativo della tecnologia.
Un tributo all’uomo, alla storia de L’Aquila, ma soprattutto una città che ha voglia e bisogno di riscatto, di dare nuovamente voce alle immagini ammutolite della catastrofe e di creare proprio attraverso i racconti della gente un nuovo inizio aperto a tutti.
La sensazione è L’Aquila sarà nel collettivo come un centro nevralgico alla nuova interazione, la città di tutti coloro che amano, la città della solidarietà, un esempio per tutti.

Comments

comments