Settembre 22, 2021

Cooperative sociali quali sono le loro funzionalità?

Hai sentito parlare di cooperative sociali? Vuoi capire maggiormente di cosa si tratta e di come possono aiutarci? Leggi questo articolo.

Si sente spesso parlare di cooperative sociali ma non tutti conoscono questo tipo di organizzazioni e molto spesso ignorano la loro funzionalità. Abbiamo così deciso di realizzare un articolo dove andiamo a spiegare il loro funzionamento e cosa sono pronti ad offrire alla comunità. 

Che cos’è una cooperativa sociale?

La cooperativa sociale è una particolare società che gestisce una serie di servizi socio-sanitari e molto spesso educativi che sono rivolti a tutta la comunità ed in particolar modo, a seconda della cooperativa a cui ci rivolgiamo, ad una fascia di persone in particolare. Il loro compito è quello di facilitare il coinvolgimento delle persone svantaggiate sia all’interno della società odierna sia all’interno del mondo del lavoro che in altri ambiti della vita quotidiana. Possiamo trovare diverse tipologie di cooperative sociali, sul territorio italiano ce ne sono diverse e tutte puntano all’integrazione per le persone con fragilità all’interno della società. Per farlo si avvalgono di strumenti socio-sanitari e metodi educativi diversi dal solito favorendo l’apprendimento e le attività quotidiane. Oggi andiamo a scoprire il servizio diurno offerto dalla Cooperativa il Fiore che offre i suoi servizi a Bergamo e provincia.

Il servizio diurno

Il servizio diurno è messo a disposizione di qualsiasi utente disabile che abbia un’età compresa tra i 18 anni e i 65 anni. Il Centro condivide il percorso non solo con la persona interessata ma anche con il suo nucleo familiare e l’assistente sociale di riferimento, aggiornando periodicamente gli interessati sugli sviluppi e sulle attività. Il centro si pone come obiettivo quello di rispondere a delle esigenze e ai bisogni che vengono manifestati dall’utente al fine di riuscire a raggiungere gli obiettivi che tutti insieme ci si è prefissati.

Ecco alcuni esempi, si permette all’interessato di:

  • Assumere un ruolo attivo all’interno del servizio per massimizzare le sue responsabilità.
  • Mettersi alla prova in progetti autonomi come spostarsi sul territorio con mezzi pubblici. 
  • Acquisire competenze ed abilità che possono essere utili sia nel contesto familiare che nel contesto lavorativo.
  • Creare interazioni con altre persone per creare opportunità di confronto e arricchimento. 
  • Identificarsi come una risorsa sia all’interno del centro che al di fuori.

Il servizio è perciò un’opportunità unica che permette a questi utenti di realizzarsi nella loro vita.

Comments

comments