Gennaio 29, 2023

Fantasy e fantascienza: libri e saghe da non perdere

Il fantasy è un genere letterario che nel corso degli ultimi decenni ha guadagnato sempre più popolarità. Secondo alcuni, le storie popolate da maghi, streghe, orchi e draghi sembrano avere un particolare potenziale narrativo, ovvero quello di rappresentare e raccontare parti dell’animo umano difficili da definire in modo puramente razionale.

Anche la fantascienza dal canto suo, ha permesso all’umanità di confrontarsi con tematiche spesso controverse e visionarie, come per esempio quelle legate alle pandemie, all’esplorazione dello spazio e alla modifica del corpo umano tramite l’applicazione di componenti elettroniche.

Insomma: entrambi i generi hanno segnato la storia della letteratura, e ancora oggi migliaia di lettori scoprono, spesso grazie all’uscita di popolari film e serie TV, la bellezza dei romanzi e dei racconti fantasy e di fantascienza.

In questo articolo, abbiamo scelto di raccogliere quelle che secondo noi sono le saghe più affascinanti di sempre, che almeno una volta nella vita tutti dovrebbero leggere.

1. La saga delle “Fondazioni” di Isaac Asimov

La saga delle Fondazioni è uno dei più amati cicli di fantascienza della letteratura di sempre. Scritta a partire dal 1951, essa affronta con l’insuperabile penna di Asimov profonde ed innovative riflessioni sull’uomo e sull’alieno, senza mai perdere in scorrevolezza, suspance e, non da ultimo, una meravigliosa descrizione dei personaggi. Si tratta di una trilogia composta da tre volumi, ovvero:

  • Fondazione (1951)
  • Fondazione e Impero (1952)
  • Seconda Fondazione  (1953)

Per chi l’avesse già letta, il consiglio è di iniziare subito il ciclo dei robot, sempre scritto da Asimov. 

2. Il ciclo di “Dune” di Frank P. Herbert

Rimaniamo sempre in tema fantascienza presentando questa saga che nel 2021 ha ispirato la nota pellicola omonima diretta da Denis Villeneuve, ovvero il romanzo Dune (1965) scritto da F. P. Herbert, in cui il protagonista Paul Atreides, erede della reale casata condotta dal Padre, deve scontrarsi con le velleità e la sete di potere degli Harkonnen. 

Il tutto ambientato sul sabbioso pianeta Arrakis, anche conosciuto come Dune. Un racconto epico e magistralmente orchestrato che prende forma tra le gesta di guerrieri valorosi, spietati condottieri, dame veggenti e naturalmente mostri spaventosi.

3. “Il signore degli Anelli” e “Lo Hobbit” di J.R.R. Tolkien

Parlando di fantasy invece, impossibile non citare quello che per molti è e rimarrà per sempre il capolavoro assoluto del genere. Se tutti almeno una volta nella vita hanno visto Il signore degli anelli al cinema o in TV, quanti possono dire di averlo anche letto?

Stesso discorso anche per Lo Hobbit, il prequel scritto sempre da Talkien che ha ispirato anch’esso un’omonima trilogia cinematografica.

In questi due romanzi sono contenuti tutti i temi più importanti che riguardano l’uomo e il suo rapporto con il diverso, con la natura e soprattutto con il potere. Una lettura complessa sì, ma che pagina dopo pagina ha la capacità di far perdere il lettore in mondi fantastici ricchi di mistero ed atmosfere talvolta sconfinanti nell’horror.

Conclusioni

Quelli sopra riportati sono tre capisaldi dei generi fantasy e fantascienza. In realtà però, sono moltissimi i titoli che avremmo dovuto includere nella nostra disamina. Ecco quindi qualche suggerimento aggiuntivo per chi avesse già affrontato la lettura dei volumi riportati sopra: il ciclo di “Hyperion” di Dan Simmons; La serie della cultura di Iain Banks; “Le cronanche di Narnia” di C.S. Lewis e “Terramare” di Ursula K. Le Guin.

Comments

comments