La Mondadori sale sulla raccolta pubblicitaria

Come tutti ben sappiamo i grandi gruppi editoriali arrivano da anni di grande buio dal punto di vista di vendite e di raccolta pubblicitaria.

Molti gruppi editoriali si sono trovati a combattere i grossi cali di vendita dei prodotti cartacei e a rendersi conto del ritardo sui progetti on line che spesso non hanno ancora modelli di business consolidati. Poi la pesante crisi ha indotto le aziende a tagliare i budget pubblicitari e quindi le casse dei principali player della raccolta pubblicitaria in Italia hanno attraversato un biennio di “vacche magre”. Dalla fine dello scorso anno si rivede qualche spiraglio dal tunnel nerissimo della crisi pubblicitaria.

E’ di oggi la notizia di una buona trimestrale di Mondadori con un aumento del 3% della raccolta pubblicitaria e delle buone aspettative per la raccolta pubblicitaria del mese  di aprile.

Lo ha detto Maurizio Costa, amministratore delegato della casa editrice Mondadori a margine dell’assemblea di bilancio tenutasi oggi.  Maurizio Costa non si è limitato ad elencare i buoni dati del trimestre ma si è sbilanciato anche sul mese di aprile prospettando un trend tutto in positivo.

Comments

comments