Archivio della categoria: Tecnologia e Ricerca

Robot indossabili, palestre virtuali e software di riabilitazione: il futuro hi-tech dei centri di cura

Foto da digitaltrends.com

La riabilitazione motoria del futuro passa attraverso ‘indumenti’ robotici, software che dialogano col cervello del paziente e gestionali ERP capaci di gestire una immane mole di dati.

In Italia diversi centri specializzati hanno già puntato sulla brain-computer-interface (Bci) e su software di riabilitazione capaci di garantire risultati di recupero impensabili, almeno fino a poco tempo fa.

Le nuove tecnologie permettono di creare un ponte di comunicazione tra l’intelligenza artificiale dei programmi informatici e l’attività cerebrale di quei pazienti che, a causa di un ictus o di un evento traumatico, hanno perso l’uso di alcune parti del corpo.

Come funziona l’interfaccia Bci? L’applicazione, tramite elettrodi posti sul capo del paziente ed un sistema di software di riabilitazione, registra i dati dell’attività cerebrale della persona quando questa immagina di compiere un movimento con la mano o con l’arto paralizzato. Se il movimento immaginato è corretto, un arto robotico si muoverà di conseguenza; diversamente, resterà immobile. In questo modo, il fisioterapista può valutare se il cervello si sta ‘riorganizzando’ correttamente ed impostare un percorso riabilitativo personalizzato al 100%.

Tramite attrezzature robotiche indossabili è persino possibile stimolare direttamente la capacità cognitiva del paziente, proiettandolo in una realtà virtuale all’interno della quale dovrà muoversi e eseguire particolari azioni e movimenti.

Studi di settore hanno dimostrato l’efficacia di queste tecniche: il 95% delle persone trattate con l’interfaccia Brain-computer ha mostrato un livello di recupero eguagliato soltanto dal 25% dei pazienti sottoposti a tecniche riabilitative alternative.

Grazie all’utilizzo di specifici software di riabilitazione, appositamente sviluppati per le attività di recupero neuromotorio, le strutture sanitarie possono informatizzare l’intero processo di cura, dalla presa in carico del paziente fino all’attuazione del programma riabilitativo, passando per la gestione di tutti i dati clinici e l’elaborazione del percorso clinico individuale.

Siti web: gli strumenti di Google per gestirli

Da ormai quasi venti anni, internet è diventato sempre più comune. Infatti ogni giorno si registrano più di un miliardo di accessi a più di un miliardo di siti web.

Dal 1997, il punto di riferimento di miliardi di persone che navigano su internet è certamente il motore di ricerca chiamato “Google”. Google fu fondato da Larry Page e Sergey Brin e già un anno dopo la sua fondazione, nel 1998, ha registrato un record di pagine indicizzate.

 

Col passare degli anni, Google è diventato un colosso mondiale ed è il sito più visitato al mondo. Negli anni ha continuato ad evolversi e a migliorare i suoi algoritmi per renderli sempre più efficaci. Inoltre Google mette a disposizione dei semplici ed utilissimi per aiutare, chi possiede un sito web, a gestirlo. Oggi andremo ad analizzare questi strumenti. Se non possedete un sito web e vorreste realizzarne uno, potete contattare un’azienda che si occupa della realizzazione siti web Roma.

 

Google Analytics

 

Google Analytics è un servizio gratuito offerto da Google con il quale potrete verificare gli accessi mensili degli utenti, la pagina più visitata, la località degli utenti che hanno visualizzato il vostro sito e tante altre statistiche utili. Grazie ai risultati delle statistiche di Google Analytics potrete migliorare le pagine meno visualizzate del vostro sito web per farne aumentare la visibilità, potrete mettere dei contenuti che volete vengano visualizzati più di tutti sulle pagine invece più visualizzate eccetera. Tutto questo per aiutare il proprietario del sito web nella gestione efficace di quest’ultimo.

 

Google Adwords

 

Un altro strumento che Google mette a disposizione di chi possiede e deve gestire un sito web è Google Adwords. Adwords infatti è un sistema di inserzione di spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google in base alle keyword cercate dagli utenti. Ovviamente qui parliamo di vere e proprie campagne pubblicitarie, quindi ci sarà anche un compenso per il webmaster che pubblica gli annunci sul proprio sito. Andiamo ora a vedere i metodi per guadagnare. Questi annunci si basano sul sistema pay-per-click ossia che si viene pagati solo se l’utente clicca sull’annuncio pubblicitario; altrimenti c’è il metodo CPM (Cost Per Mille) dove il pagamento avviene dopo mille visualizzazioni dell’annuncio pubblicitario a prescindere dai click.

Centralino VoIP, per una ditta che vuole “tagliare” la bolletta telefonica

Il centralino VoIP consente di aver un miglior controllo attraverso una migliore segnalazione. Infatti, il salvataggio delle informazioni delle chiamate sia in entrata e sia in uscita in un database sul server, consentono una segnalazione più efficace di tutte le chiamate e di tutto il traffico effettuato. I normali sistemi richiedono costose applicazioni per avere una idea sul traffico telefonico e per poter correttamente monitorare le spese telefoniche che una ditta deve affrontare.

Oltre a ciò le informazioni fornite dai normali sistemi alle volte risultano essere criptiche. Con un centralino VoIP è possibile specificare quali utenti possono visualizzare lo stato della rete graficamente tramite il browser web, consentendo quindi di avere una più chiara situazione. Inoltre un centralino VoIP è in grado di consentire agli utenti di collegare il proprio telefono in qualsiasi ufficio. L’utente dovrà semplicemente prendere il proprio telefono e inserirlo nella porta ethernet più vicino, mantenendo lo stesso numero.

Oltre ad essere una pratica soluzione permette anche di non dover affrontare nuove spese nel caso nel quale la persona venga ad essere spostata di ufficio o di reparto per potergli preparare la nuova postazione. Infatti, si potrà utilizzare anche solamente la rete dei computer per fa sì che l’operatore possa proseguire il suo lavoro, senza avere quindi impatti e ritardi. Oltre a ciò una rete VoIP ha anche un interfaccia di configurazione web che permette una facile manutenzione e un rapido adeguamento della rete telefonica.

Grazie alla tecnologia, considerando che le chiamate possono essere trasferite in tutto il mondo attraverso le caratteristiche del protocollo SIP, e alla indubbia funzionalità che è in grado di esprimere il centralino VoIP, la ditta potrà per questi motivi beneficiare di un forte risparmio sui costi relativi alla bolletta telefonica senza però dover né sacrificare la qualità né la praticità e l’efficienza aziendale.

Tablet e PC ibridi, quale il miglior supporto per la comunicazione?

 

Le esigenze dei consumatori sono sempre in continuo cambiamento, anche se negli ultimi anni ce n’è una che si è sempre più consolidata con il passare del tempo, figlia anche delle nuove tecnologie, e cioè quella di poter sempre essere connessi alla rete, con grande gioia dei produttori di dispositivi di comunicazione, che trovano sempre più spazio nel mercato moderno.
Che si tratti di tablet, smartphone o PC, i dispositivi che permettono di comunicare con chiunque, a qualunque ora e dovunque ci si trovi, hanno sempre più successo. Tralasciando lo smartphone, che probabilmente è l’oggetto tecnologico più venduto, ultimamente i tablet stanno subendo la concorrenza dei nuovi PC ibridi, cioè i nuovi e versatili computer portatili con schermo touch che da chiusi possono essere utilizzati come un tablet stesso.
Questa nuova generazione di computer portatili sta raccogliendo tantissimi consensi, anche a fronte di un prezzo di vendita abbastanza alto, ma comunque in linea anche con i tablet ultra performanti presenti sul mercato. Comunque online è possibile trovare in offerta su di un noto sito web il nuovissimo Asus Taichi 21 da 11.6 pollici, l’occasione giusta per portarsi a casa uno dei modelli più performanti messi in commercio dalla casa costruttrice di notebook per eccellenza.
L’arrivo dei PC ibridi ha fatto nascere il dubbio su chi possa essere il migliore supporto per la comunicazione, in un eventuale confronto con i tablet, e bisogna essere sinceri nel dire che la risposta non è di certo molto facile da dare, anche perché ognuno dei due dispositivi eccelle in qualcosa rispetto all’altro. Ad esempio se si pensa alla maneggevolezza sicuramente un tablet ne ha molta di più, mentre se pensiamo alla potenza di calcolo non c’è confronto con un PC ibrido, anche se alcuni tablet sono talmente ottimizzati da arrivare quasi a potersi equiparare.
Un buon esempio in questo senso sono i tablet della Apple, che nascono con un hardware completamente ottimizzato per l’utilizzo del sistema operativo proprietario, e che hanno tempi di risposta e versatilità confrontabili con quelli di un personal computer. Anche sul versante dei prezzi, quelli degli iPad si avvicinano notevolmente a quelli di un PC con hardware performante, però sullo stesso sito web che abbiamo citato è stato acquistato l’ultimo uscito iPad 4 della Apple ad un prezzo veramente incredibile, che ha fatto la gioia di uno dei tanti utenti registrati che hanno tentato di portarselo a casa.
Alla fine dei conti la scelta tra i due dispositivi può essere fatta solo in base alle reali esigenze di chi li va ad acquistare. Quello che possiamo dire è che i nuovi PC ibridi possono essere comunque visti come un tablet che ha messo il turbo nel motore.

Utilizzare iPad 3 per l’Ufficio: Guida

La guida per il nuovo iPad 3 che vi permetterà di farlo diventare il centro del vostro ufficio. Perché per chi non lo sapesse vogliamo ricordare che il nuovo tablet disegnato e prodotto da Apple non è solo un dispositivo per il tempo libero, ma può aiutarvi a svolgere le mansioni che svolgete in ufficio. iPad può essere utilizzato, ricorrendo alle App giuste, come scanner, come centro di stampa, come dispositivo per le email e per la navigazione sul web. Il tutto senza spendere cifre folli e con la comodità di un dispositivo che pesa molto meno di un chilo.

Sono già tantissimi gli uffici che si affidano ad iPad per svolgere i loro compiti quotidiani. Tenere la contabilità, mandare email, organizzare videoconferenze, aggiornare siti web, contattare i clienti, non c’è niente che non si possa fare, in modo molto pratico, utilizzando un tablet di Cupertino. E con il suo incredibile display il dispositivo è anche il meglio in circolazione per chi abbia a che fare per lavoro con foto e video. I migliori fotografi lo utilizzano già mostrare i loro lavori ad una clientela sempre più esigente e che pretende il meglio da chi si definisce un creativo.

Una guida per il nuovo iPad 3 che lo vuole consacrare come dispositivo perfetto per artisti, creativi e professionisti, gente che ricorre alle sue conoscenze e al suo talento per portare a casa lo stipendio e cambiare, nel suo piccolo, il mondo. Perché il nuovo tablet è prodotto da artisti e ingegneri che disegnano solo il meglio e vogliono donare solo il meglio ai clienti che gli accordano fiducia da ormai molti anni. Il nuovo dispositivo di Apple è il meglio che sia mai stato prodotto per tutte quelle professionalità che sentono il bisogno di bellezza, precisione e supporto per dare sfogo a tutto quanto la loro mente può produrre.

Foto, testi, video, consulenze, visite mediche. Il nuovo iPad è ormai onnipresente, scelto dai migliori professionisti di ogni settore per le sue incredibili qualità tecniche e per la presenza di così tanto software che non ce la farete mai neanche a leggere tutti i titoli. E quando l’ufficio si chiude possiamo sempre portarcelo a casa per leggere un buon libro, guardare un film o ascoltare la nostra musica preferita.

Come potete vedere grazie a questa guida per l’utilizzo del nuovo iPad 3 non c’è niente di scontato nel nuovo tablet di Apple, un dispositivo che porterà una ventata rivoluzionaria nella vostra professione e nel vostro tempo libero. Se cercate una lista di applicazioni dedicate al lavoro su iPad, eccola.

Smart Pad 820C 3G

Touchscreen Internet Tablet da 8” Powered by Android™Modem 3G integrato.

Mediacom, aggiunge alla gamma di Tablet attualmente disponibili, SmartPad 820C 3G caratterizzato da uno schermo capacitivo da 8” e dotato di modem 3G integrato comprende le seguenti caratteristiche:
Touchscreen capacitivo Multitouch da 8.0″
Utilizzo controlli intuitivo grazie ad Android™ OS
Navigazione sul Web
Visita i tuoi siti web preferiti
Controlla la tua e-mail
Resta in contatto con amici e familiari
Guarda i video su YouTube™ il più comune e popolare video-sharing al mondo
Leggi i tuoi libri preferiti Scarica migliaia di libri con il software incluso**
Scopri migliaia di apps per Android™
Scarica applicazioni da SlideMe – il marketplace dedicato ai Tablet
Accesso alla vostra libreria multimediale sul web Centro multimediale per la tua musica, video e foto
Uscita HDMI™ ideale per HDTV Collegamento HDMI a TV per utilizzo su grandi schermi
Lettore di schede di memoria micro SD Aumenta la tua capacità di archiviazione (fino a 32 GB supportati)
Connessione a Internet senza fili Alta velocità Wi-Fi networking
Rilevamento automatico dell’orientamento L’immagine ruota automaticamente
Modem 3G integrato per connessione a Internet

* Cavo HDMI opzionale (cod. M-CHDMI18). La riproduzione FULLHD 1080p su TV sarà possibile solo se il filmato in riproduzione è stato generato in alta risoluzione (1080p). In ogni caso il risultato della riproduzione video potrà essere influenzato dalla qualità della sorgente di riproduzione o dalla velocità e condizioni della rete a cui siete connessi.

** Per leggere i libri in formato ePub utilizzare l’applicazione E-book reader inclusa.

*** E’ necessario disporre di Apps in grado di gestire la videochat (non in dotazione)
· Schede Flash Memory supportate :microSD, microSDHC
· Processore Cortex-A8
· Connettività wireless 802.11b/g/n
· Front camera 2 megapixel
· Schermo 8″ – 800 x 600 – Multi-Touch
· Frequenza di clock del processore 1 GHz
· Memoria 4 GB
· RAM 512 MB
· Sistema operativo Android 2.3

Prezzo listino al pubblico € 209,99

Custodia (non inclusa) € 19,99