Archivio della categoria: Cinema e televisione

L’oroscopo di Paolo Fox: una presenza fissa in radio e tv

L’oroscopo di Paolo Fox certamente si può annoverare fra le eccellenze italiane per quanto riguarda l’astrologia e la previsione degli astri. Il più noto astrologo italiano, per l’appunto Paolo Fox, grazie al suo ampio seguito, è considerato attualmente come una delle voci più influenti del panorama non solo italiano, per quanto concerne la sfera dell’astrologia. Chi non conosce l’oroscopo di Paolo Fox? Chi non guarda, legge o sbircia fra le pagine delle sue previsioni per capire come sarà l’andamento dell’anno ma non solo anche delle varie settimane. Di settimana in settimana infatti Paolo Fox aggiorna il pubblico grazie ad esclusive presenti sui settimanali Dipiù, DipiùTV e TVMia senza dimenticare però le sue importanti rubriche radiofoniche e televisive, addirittura di carattere quotidiano. Ogni anno, inoltre, Paolo Fox è in edicola con il suo annuario, in questo caso per il 2016 dal titolo ufficiale “Paolo Fox. L’oroscopo 2016”, in cui vi sono descritte le previsioni segno per segno ma non solo, anche un’analisi sull’affinità di coppia, il calcolo facile e immediato dell’ascendente ma anche le caratteristiche dei nascituri nel 2016. Un ricco libro a sfondo oroscopo che non può mancare nelle librerie degli appassionati ma anche dei semplici curiosi…

Cosa prevede l’astrologo romano per quanto riguarda il 2016? Il 2016 è caratterizzato dalla presenza di Saturno in Sagittario ma, ad un livello più generale, quest’anno sarà decisivo per molti segni dello zodiaco, in diversi momenti. Ad inizio anno, il transito di Saturno è ulteriormente valorizzato dalla presenza di Urano che dà la sensazione di spostamento, di mutamento, di movimento. Si assisterà ad un ampliamento dei propri orizzonti, spesso ci si ritroverà a chiedersi che cosa ne sarebbe stata della propria vita se si fosse presa una via diversa in passato. Due segni che subiranno un radicale cambiamento all’interno del 2016 saranno la Bilancia e la Vergine. I nati sotto il segno della Bilancia si ritroveranno a gestire alcuni mesi di profonda trasformazione non solo verso gli altri ma anche verso se stessi. Per i nati sotto il segno della Vergine, invece, ci saranno alcune occasioni da cogliere al volo ma tutto sommato la Vergine acquisirà una forza e una convinzione mai vista prima. Sarà un ottimo anno per i nati sotto questo segno zodiacale, le fatiche e gli imprevisti non mancheranno ma voi vi sentite piuttosto carichi e pronti ad affrontare qualsiasi situazione.

Se l’oroscopo settimanale non vi dovesse bastare vi ricordiamo che Paolo Fox vi tiene compagnia al mattino alle 6.40, 7.40 e 9.40 su Latte Miele e la sera alle 19.40 e 22.40 sempre sulla nota radio. Inoltre sulla Rai, tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 11.00, all’interno della trasmissione I Fatti Vostri, Paolo Fox è una presenza fissa. L’astrologo di Roma racconta ai telespettatori cosa le stelle hanno in serbo per noi, con riferimenti sia al lavoro, all’amore e alla salute.

Infine, una piccola ma importante menzione che riguarda la sfera della passione: Saturno e Urano saranno fondamentali per risvegliare all’interno di molti segni assopiti il concetto di amore passionale. Ci sarà una particolare combinazione di pianeti dal forte carattere e un pizzico di aggressività non mancherà. Il 2016 sarà un anno sia emotivo che intenso ma gli artefici del destino non possiamo che essere noi stessi…

Doppiare un capolavoro cinematografico

“Tradurre un film” significa riportare in lingua italiana i dialoghi di un’opera televisiva, film, telefilm, sit-com o qualsiasi altra tipologia di pellicola. La realizzazione di un lavoro simile non è certamente semplice e richiede la collaborazione di una serie di professionisti specializzati: lo specialista della traduzione del copione originale, l’adattatore dei dialoghi, il direttore del doppiaggio che traduce nel modo italiano la recitazione, le intonazioni dei doppiatori, i doppiatori stessi ed altri ancora.

 

Esistono due metodi per tradurre un film destinato alle sale cinematografiche; l’immissione di sottotitoli e il doppiaggio in labiale. I sottotitoli sono composti da frasi tradotte nella lingua del pubblico al quale è rivolto il film, impressionate sulla pellicola, per lo più nei colori bianco o giallo. Spesso i sottotitoli non riportano i dialoghi completi, bensì una sintesi della traduzione degli stessi. Il doppiaggio in labiale è un complesso procedimento mediante il quale le voci originali degli attori che compaiono in un film vengono sostituite da voci di altri attori che recitano in un’altra lingua. Si tratta della modalità di traduzione audiovisiva più usata in Italia, così come in altri Paesi dell’Europa come la Francia, la Germania, la Spagna. Vi è inoltre un altro un sistema di traduzione simile al doppiaggio: l’over-sound, la traduzione interpretata di una testimonianza che rimane in sottofondo in lingua originale. Questo metodo viene riservato a interviste, documentari, programmi televisivi in genere privi di colonna internazionale, dove il valore della traduzione prevale sull’esigenza di sostituire integralmente la lingua originale.

 

Per tradurre un film non è sufficiente conoscere alla perfezione sia la lingua in cui è stato recitato sia quella in cui esso deve essere tradotto, è anche necessario adattare adeguatamente i testi. Innanzitutto è necessario occuparsi dell’ordine delle parole, il quale differisce tra una lingua e l’altra. In italiano, solitamente, l’ordine delle parole è soggetto, verbo e complemento oggetto, ma l’ordine sintattico di altre lingue può essere differente. Ad esempio, la frase inglese ““I’m happy too” non può essere tradotta letteralmente come “Io sono felice anche”, l’adattatore deve occuparsi dello spostamento dell’avverbio e tradurre in “Anche io sono felice”. Un altro aspetto importante del quale occuparsi è della traduzione di espressioni, modi di dire e aforismi cercando di mantenere il medesimo valore anche nella lingua di arrivo. L’espressione anglosassone “It’s raining cats and dogs” perderebbe di significato se fosse tradotta letteralmente in “Stanno piovendo gatti e cani”, deve quindi essere adattata e tradotta con il sintagma italiano “Sta piovendo a dirotto”.
Ogni adattatore dei dialoghi oltre a servirsi di vocabolari e dizionari dei sinonimi e dei contrari, dovrebbe collezionare libri che parlino di proverbi, di luoghi comuni, di frasi fatte, non soltanto per comprenderne l’origine, ma soprattutto per ricordarne l’esistenza. Si tratta di un lavoro complesso, che richiede precisione, studio e preparazione ma che può diventare affascinante e dar luogo a risultati pari a veri a propri capolavori della cinematografia.

Come cambia la Siae: più moderna e più attenta alle esigenze dei giovani e degli anziani

Filippo Sugar ha sempre sostenuto che la Siae avrebbe dovuto cambiare il proprio volto e vestire i panni della modernità, una Siae più attenta quindi alla società in cui vive e alle sue reali necessità. Adesso che è diventato presidente della Siae può finalmente far sentire la sua voce e cercare di mettere in atto tutti i cambiamenti necessari a rendere la Siae più vicina a tutti i suoi associati.

Prima di tutto Filippo Sugar è convinto che la Siae debba prestare un’attenzione particolare alle esigenze dei giovani e degli anziani. Riconoscere il diritto d’autore è importante infatti ed è un bene che attraverso l’organizzazione di numerosi eventi sia possibile mettere insieme un eccellente contributo per gli autori di canzoni o film. Questo è vero, ma è vero anche che è bene essere flessibili in certe situazioni;. davvero infatti, si chiede Filippo Sugar, è necessario chiedere importanti contributi per l’organizzazione di una festa di compleanno in un centro per gli anziani o di una festa di fine anno a scuola? Ovviamente la risposta è no; è necessario che anche la Siae si faccia insomma più versatile. Filippo Sugar vuole quindi garantire ai giovani, ai bambini e ai senior delle tariffe agevolate, per andare loro incontro eliminando però allo stesso tempo alla radice qualsiasi forma di illecito.

Ma non è tutto, Filippo Sugar vuole una Siae in linea con i cambiamenti che la nostra epoca contemporanea comporta e proprio per questo motivo deve necessariamente prendere in grande considerazione il digitale. Il digitale ha permesso di dare vita a nuove opportunità e a nuove forme di business, tutti elementi positivi questi che però la Siae non è stata sino ad oggi in grado di utilizzare al meglio a proprio vantaggio. Facendosi sfuggire tutte queste opportunità si rischia che la pirateria prenda il sopravvento, fenomeno questo che priva gli autori del loro giusto compenso, fenomeno questo che rende povero il settore creativo e che non gli permette di svilupparsi al meglio. A quanto pare inoltre gli autori perdono oggi ancora più soldi anche a causa delle società di distribuzione, senza dimenticare infine che le società di collecting europee non possono essere considerate almeno per adesso innovative e solide, società che si fanno letteralmente schiacciare dai grandi gruppi d’oltreoceano perdendo così la collaborazione con le più importanti aziende online.

Aperti gli occhi su tutte queste problematiche, è facile rendersi conto che la Siae deve innovare il proprio assetto in modo forte e sotto molti diversi punti di vista. C’è bisogno infatti di nuove regole che prendano in considerazione anche il digitale, di nuovi mezzi di comunicazione, di maggiore versatilità, di un’apertura verso gli altri paesi europei e di nuove collaborazioni, molti elementi questi che nel giro dei prossimi anni Filippo Sugar spera di riuscire a mettere insieme. Ci riuscirà? Speriamo proprio di sì e speriamo che ciò sia di traino ai contenuti creativi Made in Italy, contenuti che finalmente riuscirebbero a trovare il tanto sperato successo che meritano.

La fine della storia tra Belen e Corona è reale o è solo una messa in scena?

belen coronaIn questi ultimi giorni il mondo del gossip è stato ancora una volta scosso da “grande storia d’amore” finita e subito gettata nello scandalo. Stiamo parlando ovviamente della storia d’amore finita tra Belen Rodriguez e Fabrizio Corona. Si è parlato molto della fine della loro storia soprattutto perché Belen ha già trovato un nuovo compagno e molto più giovane di lei.

Si aprono però anche nuovi scenari sul perché la storia d’amore Rodriguez-Corona sia finita: alcuni hanno infatti avanzato l’ipotesi che la fine della loro storia sia solo una messa in scena da parte di Corona e che lui abbia voluto che la sua donna uscisse con l’ex fidanzato di Emma Marrone.

Ma com’è stato possibile architettare tutta questa storia? Ci sono prove concrete sul complotto? A quanto pare dalle ultime indagini fatte anche solo da appassionati di gossip, il sito che ha pubblicato le prime immagini di Belen insieme al ballerino sono proprietà di un sito registrato a nome di Corona.

Cò che solamente in pochi sono riusciti a notare è il fatto che nelle prime foto che sono state scattate del giovane ballerino insieme all’argentina Belen, lui ha indosso una maglia stile rock ‘n roll che guarda caso è di un marchio appartenente a Fabrizio Corona, non è strano? Fabrizio Corona potrebbe aver studiato tutta questa messa in scena semplicemente per farsi pubblicità.

Non tutti ovviamente sarebbero stati d’accordo, prima su tutte Emma Marrone che si è presentata quasi in lacrime alla puntata di Amici ; infatti, lei molto probabilmente è l’unica vittima di tutta questa faccenda visto che probabilmente anche il ballerino di Amici era d’accordo con Corona.

Anche lei ovviamente ha fatto la sua parte, visto che alcune delle borse con cui lei è stata fotografata con la sua nuova fiamma appartengono ad uno dei partners lavorativi di Corona; ovviamente a troppe coincidenze non ci si riesce a credere ed in questo caso sono decisamente troppo evidenti per essere casuali.

A quanto pare la storia tra i due sembra proprio finita viste le interviste rilasciate dai due protagonisti di questo “scandalo”: lui è stato a Verissimo mentre lei ‘ha dichiarato al TG5 e al Corriere della Sera.

Belen ha cercato di mettere in chiaro il fatto che lei non ha mai tradito Corona e che la sua storia col ballerino è iniziata solamente dopo quella finita con lui; trovata pubblicitaria o storia d’amore vera?

Via

Fabbri Editori presenta le grandi star di Hollywood

Quale occasione migliore della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia per celebrare il Grande Cinema. In concomitanza con la prestigiosa kermesse, RCS Libri ‐Fabbri Editori in collaborazione con 20th Century Fox Home Entertainment, al suo 75° anniversario, presenta un’iniziativa editoriale di grande valore culturale e documentale: Le grandi star di Hollywood, una collana di DVD che raccoglie i capolavori realizzati tra gli anni Quaranta e Sessanta e le foto esclusive dei divi più amati, selezionate dagli archivi Twentieth Century Fox.

La summa del cinema Hollywoodiano insieme a una carrellata di personaggi che abbiamo ammirato, desiderato e che ancora oggi sprigionano tutta la forza del loro fascino, finalmente in una preziosa raccolta.
Con 40 FILM accompagnati da 40 FOTOGRAFIE, in
edicola con cadenza settimanale a partire dal 11
settembre 2010, Le grandi star di Hollywood rappresenta un’occasione imperdibile per
raccogliere capolavori dell’epoca d’oro del cinema
americano che hanno appassionato milioni di
spettatori in tutto il mondo grazie a magistrali
regie, sequenze memorabili e colonne sonore
emozionanti.
E poi ci sono loro: i volti che hanno reso queste
pellicole immortali. Le star che con la loro bellezza
e bravura sono entrati nell’immaginario collettivo
come icone glamour, di cui innamorarsi o imitare
l’impareggiabile stile: Marilyn Monroe Audrey
Hepburn, Paul Newman, Liz Taylor, Marlene
Dietrich, Cary Grant e molti altri, le cui fotografie esclusive corredano le singole
uscite DVD.
Esse sono il frutto di un accurato lavoro di ricerca e selezione iconografica negli
archivi storici della Twentieth Century Fox, che ha permesso di raccogliere un
prestigioso portfolio di scatti ‐ molti dei quali “rubati” sul set durante le
lavorazioni dei film ‐ dove il volto, il sorriso, lo sguardo e il gesto delle star
hollywoodiane diventano istantanee con il sapore dell’immortalità.
Completa l’offerta un fascicolo allegato al DVD e alla foto, nel quale si trovano
aneddoti divertenti, curiosità piccanti, dichiarazioni rivelatrici e retroscena
legati alla realizzazione del film o alla contemporanea vita privata degli attori.
Basti citare l’esempio della prima uscita – in edicola dal 11 settembre al prezzo
lancio di € 5,90 ‐ Quando la moglie è in vacanza: durante le riprese della scena in
cui “la ragazza” scende le scale avvolta in una camicia da notte, il regista Billy
Wilder spiegò a Marilyn quanto fosse importante cercare di avvicinarsi il più
possibile alla realtà di una donna che indossi quell’indumento. “Non si porta il
reggiseno sotto la camicia da notte”, le disse. Marilyn prese la mano di Wilder e
se la portò al petto: “Quale reggiseno?”.
A seguire, in edicola dal 25 settembre, l’impareggiabile Audrey Hepburn in Come
rubare un milione di dollari e vivere felici, al prezzo a regime di € 9,90.
Si riporta l’elenco di alcuni dei celebri titoli che andranno in edicola, di
settimana in settimana.
Quando la moglie è in vacanza, Come rubare un milione di dollari e vivere felici, La lunga estate
calda, Cleopatra, La segretaria quasi privata, Anastasia, L’amore è una cosa meravigliosa,
Eva contro Eva, I peccatori di Peyton, Un amore splendido, Hello Dolly,
Tutti insieme appassionatamente, Le nevi del Chilimangiaro, Vertigine, Irma la dolce,
L’appartamento, L’uomo dal vestito grigio, Femmina ribelle, West side story, Furore,
Baciami stupido, Zorba il greco, Come era verde la mia valle, Dodici lo chiamano papà,
L’anima e la carne, Fango sulle stelle, Riccioli d’oro, Il cielo può attendere, Il segno di Zorro,
L’agente sconosciuto, Papà Gambalunga, Testimone d’accusa, Situazione pericolosa,
Il caso Thomas Crown, La signora e i suoi mariti, Vera Cruz.
* Per consultare l’elenco completo dei DVD visita il sito www.grandistardihollywood.it