Archivio dell'autore: admin

Noleggio di attrezzature per eventi: consigli

L’organizzazione di un evento, sia esso di ampia portata o dedicato ad una cerchia ristretta, richiede sempre un’attenta pianificazione di tutti i dettagli che concorreranno, nell’insieme, a rendere perfetto ciò che stiamo creando.

Dall’allestimento dei tavoli alla preparazione della conferenza, dalle dotazioni tecniche migliori per audio e video ad un eventuale servizio di traduzione simultanea per eventi internazionali: tutto ma proprio tutto deve rispondere alla perfezione ai criteri previsti e per far sì che ciò accada è necessario evitare il fai-da-te ed affidarsi ad esperti del settore in grado di gestire per noi gli aspetti più tecnici e complessi garantendo tempi rapidi, personalizzazione dei servizi proposti e massima flessibilità.

Affinché un evento raggiunga il massimo successo è infatti necessario organizzarlo evitando generalizzazioni. Le migliori ditte che si occupano di noleggio attrezzature per gli eventi più disparati offrono infatti un servizio dedicato con sopralluogo preventivo nel quale ascoltare le esigenze del committente, suggerendo modifiche laddove ritenute necessarie e fornendo un’assistenza personalizzata che tenga conto degli aspetti più importanti di ogni singolo evento. In questo modo sarà possibile progettare un evento dalla A alla Z includendo tutti i servizi possibili che saranno realizzati sfruttando la sinergia del team che garantirà rapidità ed efficienza.

Che si tratti di un meeting aziendale, di una conferenza, di un workshop, di un seminario o di un concerto, le ditte per il noleggio di attrezzature per eventi hanno sempre la risposta giusta ad ogni richiesta specifica. Tra quelle più frequenti troviamo di solito l’installazione di impianti audio, video o per conferenze con standard qualitativi elevati che garantiscano le massime prestazioni e non deludano le aspettative.

Nelle maggiori città italiane sono presenti svariate aziende che giornalmente si occupano col loro team di noleggiare attrezzature per qualsiasi tipo di evento. Se siete ad esempio alla ricerca di noleggio attrezzature per eventi a Parma, avrete la possibilità di affidarvi ad esperti del settore che da anni lavorano con passione in questo ambito garantendo servizi in città e provincia sempre all’altezza delle richieste.

Oltre alla “semplice” installazione di impianti per concerti, conferenze o altre manifestazioni, infatti, le ditte specializzate offrono oggi servizi aggiuntivi molto utili ed interessanti per evitare di dover perdere tempo a cercare altrove altri specialisti. Un servizio spesso richiesto e molto gradito a chi organizza eventi è, solo per fare un esempio, quello delle traduzioni simultanee. Si tratta di un importante plus per il proprio evento di portata internazionale grazie al quale superare le barriere linguistiche ed ottenere la massima soddisfazione di tutti i partecipanti.

Cos’è la video pubblicità on demand

Oggi la visione dei contenuti non passa più solo attraverso lo schermo della TV. Le abitudini dei consumatori, infatti, si stanno modificando e spostando sui video on demand. Si stima che il trend continuerà a crescere nei prossimi 3-5 anni, insieme allo sviluppo di applicazioni interattive dedicate alla visualizzazione di contenuti video.

Negli ultimi anni il modo di guardare la televisione è notevolmente cambiato, “grazie” anche all’arrivo delle piattaforme di distribuzione che permettono di accedere a contenuti in streaming on demand (es. Netflix, Infinity, YouTube Premium). Oggi i servizi streaming on demand sono una realtà affermata, oltre che una valida alternativa alla televisione generalista. I vantaggi sono innegabili:

  • Possibilità di fruire dei contenuti ovunque: i servizi sono sempre disponibili (ovunque sia presente una connessione Internet) e su qualsiasi dispositivo: pc, smartphone, smart Tv, ecc.
  • Contenuti esclusivi: molte serie Tv o film si possono guardare solo sui servizi streaming, in alcuni casi poi è la piattaforma stessa ad aver prodotto l’opera.
  • Risparmio sui costi: tutti i servizi di streaming costano meno degli omologhi pay televisivi.

Fare pubblicità nell’era dell’on demand è certamente più complesso, anche se, alcuni strumenti che offrono la soluzione pay per click search, sembrano facilitare i processi di viralizzazione di un video pubblicitario. Le piattaforme digitali, infatti, impongono nuove forme di comunicazione per entrare in contatto con le nuove tipologie di consumatori. Com’è emerso dall’indagine condotta dall’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano, è calata la vendita complessiva dei Media, ma è cresciuto il consumo online in particolare di video on demand, anche per le domande presentate ad una agenzia internet. I dati sono confermati anche da un sondaggio condotto dalla società di ricerca Toluna su un campione di oltre mille persone.

Dal sondaggio è emerso che il 56% dei giovani tra i 18 e i 34 anni guarda la TV on demand giornalmente, mentre il 48% degli over 55 più volte alla settimana. Dai risultati si conferma anche la supremazia di Netflix e Amazon nell’universo streaming, mentre per quanto riguarda le piattaforme gratuite troneggia YouTube. Un altro aspetto esaminato da Toluna è la percezione della pubblicità sulle piattaforme di viedo on demand. Oltre 1 italiano su 2 dichiara di non amare la pubblicità, anche se non pagherebbe per non vederla più, mentre il 44% dei giovani afferma di saltarla sempre. Una maggiore attenzione sembra suscitare invece negli over 55: il 37% dichiara, infatti, di saltare lo spot solo in base al contenuto, mentre 1 su 10 risponde di guardarlo interamente.

4 caratteristiche per diventare un ottimo addetto stampa

Vuoi diventare addetto stampa? Eccole caratteristiche che devi avere per diventare un professionista di successo.

Vi piacerebbe lavorare nelle pubbliche relazioni Milano, ma non sapete se avete le doti perfette per farlo? Sicuramente gli addetti stampa possono essere considerati i mestieri del futuro: si lavora nel campo della comunicazione, si usa il web, il blog, le testate giornaliste e tutto ciò che riguarda l’informazione nel senso stretto del termine.

Ebbene, ma come fare quindi ad entrare ed emergere ufficialmente in questo settore? Ecco alcuni consigli molto pratici.

1. Siate curiosi

Nel mondo della comunicazione, la curiosità è tutto, e non è una frase fatta! Questo perché la comunicazione è un qualcosa in costante aggiornamento ed essere sempre sul pezzo è essenziale se si vuole diventare degli addetti stampa affermati. Per questo vi consigliamo di leggere, di informarvi sempre più e di non lasciare mai nulla al caso per quanto concerne gli aggiornamenti in campo comunicativo. Così facendo, state pur certi che riuscirete ad emergere nel mondo dell’informazione.

2. Imparate più lingue

Nella comunicazione, l’italiano non conta così tanto come l’inglese o il francese. Per questo è fondamentale essere almeno bilingue, al fine di comunicare con qualsiasi Paese del mondo. In linea di massima vi consigliamo di apprendere come madre lingua l’inglese ed il tedesco, da sempre idiomi utilizzatissimi e molto parlati nel mondo. Se invece volete osare ancor di più, allora vi consigliamo il cinese o la lingua araba, davvero comuni e molto parlate ovunque.

3. Siate pazienti e esperti in problem solving

La pazienza è la virtù dei forti, soprattutto per chi lavora come addetto stampa. Questo perché non di rado potrebbe capitarvi di fronteggiare emergenze o dover sottostare a ordini di vostri clienti. Non perdetevi d’animo e soprattutto evitate di perdere la pazienza: mantenere la calma vi aiuterà a pensare meglio e a risolvere ogni imprevisto.

Lo stesso vale per il problem solving: essere in grado di risolvere ogni problema, trovare soluzioni immediate e alternative da percorrere, vi aiuterà a stabilire un rapporto di fiducia con il cliente che presto inizierà a fidarsi di voi e del vostro intuito.

4. L’entusiasmo è tutto

Lavorare con entusiasmo è consigliabile in ogni settore ma in quello comunicativo ancor di più. Cercate di fare tutto con serenità, voglia di fare, amore per il vostro lavoro e i risultati non tarderanno ad arrivare. E poi, lavorare con grinta e determinazione vi permetterà di farvi strada e soprattutto di stabilire una positiva fama di voi.

Merlino: il compro oro che trasforma l’oro in denaro contante

L’oro è uno dei metalli più preziosi e ricercati su tutto il mercato; il valore di questo materiale è infatti uno dei più elevati sul mercato, così elevato tanto da indurre molti di noi alla ricerca di servizi specifici e professionali specializzati nella compravendita di beni preziosi.
Il valore di singoli oggetti, anche molto piccoli, può infatti fruttare cifre considerevoli e diventare così un ottimo investimento anche per quanto riguarda il nostro oro usato.

I negozi Compro Oro: una realtà sempre più estesa

Il discreto aumentare del valore dell’oro ha prodotto un aumento delle attività specializzate in tutto ciò che concerne la compravendita di oro e argento. Nelle nostre città potrete infatti notare come questo genere di attività siano sempre più in aumento per rispondere alla maggioranza di cittadini che sceglie di usufruire di questi servizi. Tuttavia non è raro che molto spesso si possano sperimentare delle vere e proprie truffe, operate da individui che non professionalmente adeguati e che non forniscono al cliente tutte le informazioni e indicazioni necessarie sulla quotazione reale di oro in quel momento.

Una nuova catena su cui contare: Merlino Compro Oro

Merlino Compro Oro a Roma è la nuova catena di negozi specializzata in compravendita di beni preziosi caratterizzata da una professionalità e da una trasparenza senza eguali.
Gli operatori che lavorano all’interno di ogni sede sono altamente qualificati nella valutazione al momento del vostro oro in qualunque stato esso si presenti.
Inoltre, all’interno di ogni sede potrete osservare direttamente a quanto ammonta il valore dei vostri altri metalli preziosi in tempo reale e, di conseguenza, decidere il momento più proficuo per far valutare il vostro piccolo investimento.
Grazie ad una sempre maggiore attenzione nei confronti dei clienti, Merlino Compro Oro ha rapidamente raggiunto ogni angolo della Capitale mettendo al servizio dei cittadini numerosi punti vendita di riferimento per portare, in qualsiasi momento, i vostri preziosi di maggior valore.

3 prodotti pubblicitari più usati dalle aziende di oggi

Ecco i 3 prodotti pubblicitari che le aziende di oggi usano di più: piccoli spunti per imitarle da subito.

Vi piacerebbe sapere quali sono gli strumenti pubblicitari più utilizzati dalle aziende che desiderano sponsorizzare il proprio marchio nel miglior modo possibile? Partiamo dal presupposto che ogni impresa ha a disposizione una serie di prodotti, più o meno utili, per farsi pubblicità e accrescere la fama del proprio nome. Non tutti però sortiscono gli effetti, anche e soprattutto per via della loro differenze funzionalità.

Ebbene, per aiutarvi in questo frangente, abbiamo deciso di stilare una sorta di classifica per definire quali sono gli elementi pubblicitari più utilizzati dalle aziende che vogliono dare una spinta al proprio business.

1. Volantini

I volantini sono un prodotto vecchio come il mondo ma efficace come pochi. Sia che si tratti di un supermercato, di un’agenzia di consulenza o di un semplice new opening, i volantini possono davvero fare la differenza in termini di pubblicità. Potete realizzarli come più preferite: da quelli illustrativi, con lo scopo di mettere in evidenza i prodotti di punta o in offerta, a quelli più di contenuto, al fine di farvi conoscere in modo approfondito ed esaustivo. La scelta sta voi, sulla base delle vostre esigenze e del tipo di business di cui fate parte.

2. Depliant

I depliant sono leggermente diversi dai volantini. Hanno uno scopo più informativo e sono utilizzati in settori più di nicchia. Per realizzarli in modo eccelso è necessario trovare un giusto equilibrio tra immagini e testo e soprattutto distribuirli in luoghi di incontro e ricchi di gente. I depliant, tra l’altro, non sono mai consegnati porta a porta, bensì sono spesso lasciati come omaggio dagli stessi imprenditori delle aziende ai clienti, col fine di approfondire ancor di più il business di cui si occupano. E per crearli, basta semplicemente chiedere aiuto a chi si occupa di stampa depliant.

3. Cartelloni pubblicitari

I cartelloni pubblicitari sono comunissimi e molto efficaci. Hanno il compito di coinvolgere un gruppo molto ampio di utenti, variegato e soprattutto senza un target ben definito. Sono affissi principalmente in luoghi di passaggio come strade trafficate, piazze, tangenziali e così via. Per poter garantire una grande fruibilità devono essere di impatto in termini di foto ed immagini e incisivi in termini di testo. In questo caso, non è importante essere informativi, bensì richiamare l’attenzione dell’utente tramite, ad esempio, una call to action. Così facendo, il passante si sentirà chiamato in causa e sarà ancora più spinto a contattarvi e a saperne di più su ciò che fate.

3 errori che si commettono quando si organizza evento aziendale

Ecco i tre errori che si commettono spesso quando si organizza un evento aziendale, per evitarli ed eventualmente porre rimedio.

Gli eventi aziendali sono occasioni perfette per far pubblicità alla propria azienda. Permettono, infatti, di farsi conoscere tra gli addetti ai lavori e non ma anche di far girare ancor di più il proprio nome nel proprio settore di riferimento. Alcuni eventi, poi, se organizzati solo per i colleghi, possono altresì creare un grande spirito di cooperazione e collaborazione tra i vari dipendenti. Ecco perché rappresentano occasioni uniche da sfruttare per poter trarre vantaggio per la propria azienda.

Ebbene, ma quali sono gli errori che molte imprese commettono quando organizzano un evento aziendale? Qui sotto ne abbiamo raccolti giusto alcuni.

1. Non fissano un budget

Fissare un budget è una delle prime cose da fare quando si organizzano degli eventi aziendali. Fissare una soglia massima cui si è disposti a spendere permette di evitare spese folli e difficili da sostenere. Per questa ragione, per evitare di ritrovarsi surclassati da pagamenti e richieste di ogni genere, cercate di definire un vostro personale budget da utilizzare per l’evento aziendale, in modo da non ritrovarvi senza denaro.

2. Non si pianifica il tutto

La pianificazione dell’evento è un altro passo importante da compiere per poter gestire ogni elemento di ciò che si sta preparando. Spesso, molte aziende, prese dalla frenesia, non pianificano nei dettagli tutto l’evento ma al contrario, lo organizzano alla rinfusa e negli ultimi giorni disponibili. Ebbene, ciò è assolutamente sbagliato. Innanzitutto per il semplice fatto che non pianificare l’evento significa correre il rischio di trovarsi davanti una manifestazione confusa e poco piacevole; inoltre, potrebbe accadere di dover fronteggiare problemi o inconvenienti a cui potrebbe essere davvero difficile porre rimedio. Meglio prendersi qualche giorno di tempo e pianificare il tutto, in modo da arrivare al giorno fatidico senza cattive sorprese.

3. Non ci si affida a chi di competenza

Organizzare un evento totalmente da soli può essere stimolante sì, ma al contempo anche faticoso. Per evitare di fronteggiare ogni cosa da soli, meglio affidarsi ad un’agenzia specializzata in questo settore. In questo modo, un esperto vi affiancherà in tutta la pianificazione della manifestazione e vi aiuterà a risolvere ogni tipo di problema che potrebbe presentarsi. Il nostro consiglio è giustappunto quello di affidarvi a chi si occupa di organizzazione eventi Milano, Roma e così via, per vivere tranquilli questo avvenimento così importante.